La New Space Economy (NSE) è oggi riconosciuta dall’OECD (Organisation for Economic Co-operation and Development) come uno dei più efficaci motori di crescita economica, ben oltre il confine del comparto spaziale in senso stretto.

La NSE si interessa delle ultime frontiere tecnologiche quali, ad esempio, l’intelligenza artificiale, la robotica, l’uso dei dati per l’agricoltura di precisione e diversi altri progetti avveniristici che nel futuro prossimo cambieranno il modo di vivere delle persone.

Lo spazio è un’economia che genera un giro di affari da 350 miliardi di euro, con un tasso di crescita costante pari al 3% all’anno per un valore globale tra 10 anni di 430-450 miliardi di euro (fonte ESA).

Si stima, infatti, che per ogni euro investito ci sia un ritorno tra i 4 e i 7 euro. E pare che questo sia solo l’inizio. New Space Economy significa proprio questo: andare oltre la visione dello spazio come qualcosa lontano da noi e slegato dalle nostre attività quotidiane. Oggi è un comparto sempre più agganciato al business e al mondo delle imprese.

In questa infografica di ESA, alcuni dati del comparto:

space economy infografica

È con questo spirito che dal 10 al 12 dicembre a Fiera Roma si svolgerà la prima edizione di New Space Economy European ExpoForum, manifestazione ideata e organizzata da Fiera Roma e Fondazione Edoardo Amaldi, dove aziende grandi e piccole del settore, agenzie spaziali, membri di governo, utenti, investitori internazionali, startup, centri di ricerca, università si incontreranno per discutere delle potenzialità dell’economia dello spazio.

Questo Forum arriva a valle della Ministeriale ESA tenutasi a fine novembre a Siviglia, durante la quale sono stati fissati gli obiettivi dello spazio europeo per i prossimi 5 anni, assegnando all’Agenzia Spaziale Europea il budget più alto di sempre, 14,4 miliardi di euro. Il forte aumento di questo budget e i risultati ottenuti dalla delegazione italiana alla “Ministeriale”, attestano il ruolo dell’Italia come potenza spaziale mondiale.

[L’Italia “raddoppia” il budget destinato all’Agenzia spaziale europea (ESA) per il prossimo quinquennio: 2,3 miliardi di euro.]

Ospite d’eccezione al Forum di Roma sarà l’astronauta Samantha Cristoforetti, che presto tornerà nello spazio per una seconda missione.

Come ha scritto recentemente Letizia Davoli – giornalista, astronoma ed esperta di Spazio, con cui avrò il piacere di visitare il Forum:

La rivoluzione industriale e commerciale arriverà dallo spazio. Dove gli investimenti di oggi saranno la ricchezza di domani: motore di sviluppo, carburante per la ricerca, fabbrica di nuove tecnologie. Come il Cyberspazio per l’inizio del terzo millennio, così lo spazio – quello reale – è destinato a cambiare il futuro, e non solo, dell’economia. Le applicazioni spaziali fanno intravedere nuovi business fino a quel momento sconosciuti, ed il mondo economico entra in fermento. E’ lo spazio 4.0, driver di crescita mondiale: la Space Economy.”

Un momento importante di contaminazione tra esperti di spazio e mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico ci sarà nella giornata dell’11 dicembre durante il “Global Space Economic Forum”, organizzato da ESA, con la presentazione di alcune delle collaborazioni industriali sviluppate in settori quali sicurezza informatica, guida autonoma, innovazione urbana e marittima.

Investire sullo spazio – commenta Roberto Battiston, Fondazione E. Amaldi, Chair del Comitato scientifico di New Space Economy European ExpoForum – significa investire sul futuro, anche in termini di miglioramenti concreti della vita sulla terra, dal settore della medicina a quello dell’agricoltura, passando per la mobilità e la sicurezza. La quasi totalità dei settori economici si interseca più o meno direttamente con lo spazio e la sua economia e l’Italia ha una filiera completa nel settore spaziale e ricopre un ruolo di leadership in Europa, confermandosi terzo contributore dell’ESA, nonché uno dei pochi Paesi capaci di fornire tecnologie e programmi in tutti i comparti (Scienza, Esplorazione e osservazione dell’Universo, Osservazione della Terra, Lanciatori, SSA (sicurezza), Telecomunicazioni, Navigazione e nuove tecnologie).

L’intero programma della tre giorni è consultabile sul sito: www.nseexpoforum.com.

A settimana prossima, quindi, con maggiori informazioni dal Forum di Roma! Seguitemi su Twitter l’11 dicembre, per non perdere il live tweeting dell’evento.