Ieri 4 aprile 2019 a Bruxelles si è svolto l’Investor Day per Donne Innovatrici e il 2 ottobre prossimo a Milano verranno consegnati gli Women in Investments Awards Italy 2019 alle donne italiane che si sono distinte nel campo della Finanza e degli Investimenti.

Il Consiglio europeo per l’innovazione ha organizzato ieri 4 aprile 2019 a Bruxelles l’Investor Day per Donne Innovatrici, una giornata dedicata all’empowerment e alla condivisione, in cui diverse imprenditrici provenienti da tutta Europa hanno discusso di come superare il divario di genere nell’accesso ai finanziamenti e al credito, oltre ad avere l’opportunità di presentare la propria azienda davanti ai principali investitori europei.

Questo gap è una delle principali cause della scarsa percentuale di startup fondate da donne, in Italia pari a solo il 13% (in Europa il 29%), nonostante sia ormai dimostrato che, nonostante questa disparità, le startup fondate o co-fondate da donne abbiano prestazioni migliori nel tempo, garantendo il 10% in più di entrate cumulative (ricerca BCG già analizzata in questo blog).

Il problema del divario di genere nell’accesso ai finanziamenti è stato analizzato da PitchBook, secondo cui l’anno scorso sono stati investiti circa 16,35 miliardi di euro su 3.445 operazioni VC in Europa. Per le startup fondate da donne questa cifra è molto inferiore, vale a dire 1,84 miliardi (11,2%) di euro su 553 operazioni. Il motivo di questo divario sta nella scarsa rappresentanza delle donne in ruoli decisionali nei VC. Secondo PichtBook le donne sono solo il 9%, negli USA, e non c’è nulla che dimostri che in Europa questa percentuale sia maggiore.

L’incontro di ieri a Bruxelles è quindi un ottimo segnale che si sta prendendo consapevolezza di questo problema con effetti significativi sull’economia europea e sulla creazione di posti di lavoro.  E’ stato dichiarato a livello europeo che un maggior numero di donne nel mercato del lavoro digitale potrebbe creare un incremento del PIL annuale di 16 miliardi di euro nell’UE (maggiori approfondimenti qui).

Ciò che emerso dall’incontro di ieri è la necessità di:

  • Più donne Mentor, per favorire lo scambio di conoscenza e aumentare la sicurezza nelle proprie capacità e potenzialità;
  • Più donne Role Models che sappiano ispirare altre donne ad intraprendere una carriera in ambito imprenditoriale
  • Più donne investitrici, magari attraverso un fondo guidato da donne, per supportare l’imprenditoria femminile

Qui alcuni tweet lanciati durante l’evento:

A livello europeo è stato lanciato un paio di anni fa una community “European Women in VC” rappresentata da un gruppo di circa 200 donne, professioniste con un’elevata seniority, provenienti da oltre 20 paesi europei con un patrimonio totale in gestione di circa 10 miliardi di euro. Lo scorso ottobre ho avuto il piacere di essere ambasciatrice per l’Italia di questa iniziativa che è culminata con un Summit a Berlino. La mission di questa iniziativa è di costruire una comunità forte e attiva di donne investitrici per aumentare il numero di società tecnologiche fondate da donne e far crescere così la comunità femminile nel VC. Ne ho scritto qui.

Women in Investments Awards Italy 2019

Per premiare i risultati che le donne italiane stanno raggiungendo e per incoraggiare una maggiore partecipazione femminile nella finanza e negli investimenti, InvestmentEurope ha istituito questo premio che verrà consegnato il prossimo 2 ottobre a Milano. Le candidature sono state aperte lo scorso 8 marzo, in occasione della giornata internazionale delle donne, e si chiuderanno il 19 aprile prossimo. A questo link potete candidarvi o segnalare una donna che si è distinta nel settore degli investimenti.